alimentazione sana, benessere, cucina

L’ingrediente del mese…il radicchio! (Il nostro primo articolo a quattro mani!)

La parola a… Maria Chiara

I mesi invernali sono ricchi di verdure gustose. Questo articolo a quattro mani (che significa le Bruchette al completo) vuole farvi vedere come un ingrediente, il radicchio, possa essere declinato in chiave super ghiotta o healthy (ma sempre gustosa). Alla fine, indipendentemente da come lo si cucini, l’importante è aggiungerlo alla nostra tavola. Aggiungeremo così tante fibre, vitamine (la vitamina A, alcune vitamine del gruppo B come la B1, B2 e B3, che aiutano la conversione di ciò che mangiamo in energia, e, se mangiato crudo, anche la vitamina C) e polifenoli (ovvero i famigerati antiossidanti). Il tutto con un gusto che lo distingue da tutte le altre crocifere (fresco, amarognolo e pizzicorino il giusto). Sapore e… pochissime calorie (13 kcal ogni 100 g), che possiamo introdurre con altri ingredienti come vedrete qui sotto)!

Potrete salvare tutte e 3 le ricette con i rispettivi valori nutrizionali in pdf qui.

Come mi risotto un radicchio in tutta leggerezza

e9acef85-e92c-479a-89e3-a0a5eebfbdda

Ingredienti per una porzione:

  • Riso: 80 g
  • Radicchio: 140 g (metá radicchio)
  • Olio EVO: 2 cucchiai
  • Aglio: 1 spicchio
  • Zenzero: qualche fettina (circa 5 g, di piú se vi piace lo zenzero, potete anche evitare se invece non é di vostro gusto)
  • Brodo vegetale (opzionale) o acqua bollente
  • Sale (secondo gusto)

Procedimento

1 – Iniziate portando ad ebollizione un brodo vegetale o dell’acqua: vi serviranno a portare a cottura il riso

2 – Lavate le foglie di radicchio e successivamente tagliatele a “pezzettini”

3 – Schiacciate lo spicchio d’aglio nella padella destinata al riso e al radicchio e fatelo dorare nell’olio a disposizione insieme alle fettine di zenzero

4 – Cominciate a far cuocere il radicchio nella padella con aglio e olio

5 – Aggiungete il riso non appena vedete che il radicchio sta iniziando ad ammorbidirsi e a rilasciare un po’ della sua acqua

6 – Continuate la cottura aggiungendo acqua bollente o brodo vegetale

7 –  Aggiungete in padella sale quanto basta duante la cottura solo se state usando acqua o un brodo non salato

Buon risottino leggero!

La parola a… Federica

Quando con Maria Chiara abbiamo deciso di dedicarci ad un articolo a quattro mani su un ingrediente stagionale particolarmente amato, la scelta è stata facile ed immediata…Il radicchio!

Adoro questa verdura, ne mangio a tonnellate cruda, cotta, al forno… Amo mangiare il radicchio anche senza olio e sale proprio perché apprezzo il suo tipico sapore amaro. Nella mia ricetta di oggi lo propongo come ingrediente di una pasta molto gustosa, che spesso cucino in anticipo (la mattina per la sera ad esempio), ma anche se so di avere ospiti a cena, sia per il gusto sia per la praticità.

Ecco a voi la mia pasta al forno…
Radicchio speck e mozzarella appassita

Ingredienti per 4 persone

  • Un cespo di radicchio lungo trevigiano
  • 100 grammi di speck, meglio se intero, in alternativa a fette
  • 110 grammi di mozzarella appassita
  • Mezzo litro di besciamella
  • 500 grammi di pasta corta a piacere (io ho usato le Casarecce della Garofalo)
  • Sale a piacere (per il radicchio)
  • Olio EVO 4 cucchiai

Procedimento

1 – Come primissima cosa mettete sul fuoco l’acqua della pasta, che però vi suggerisco di buttare solo quando avrete già preparato tutti gli ingredienti.

2 – Sciacquate sotto acqua fredda corrente il cespo di radicchio e successivamente tagliatelo a striscioline (io le faccio di circa 1 centimetro).

3 – In una padella antiaderente (alta tipo wok se lo avete) versate 4 cucchiai di olio, accendete il fornello a fuoco basso e non appena l’olio vi sembra caldo aggiungete il radicchio. Cuocete a fuoco medio per circa 10 minuti, o comunque fino a quando le foglie saranno appassite. Non consiglio di aggiungere sale, sia per mantenere inalterato il gusto amaro del radicchio sia perché lo speck che andrete ad aggiungere è abbastanza sapido di suo.

4 – Procedete ora con la preparazione della besciamella. Cerco sempre di farla fresca seguendo questa ottima ricetta di Giallo Zafferano che trovate qui, ma potete usare anche quella preconfezionata.

5 – Passate ora ai triti di speck e mozzarella appassita. Potete procedere a mano, ma se lo avete, vi consiglio di utilizzare il tritatutto (io mi trovo bene con questo della Braun). Un buon trito infatti si distribuisce meglio una volta unito alla pasta!

6 – Per un’efficace distribuzione degli ingredienti io utilizzo un’insalatiera abbastanza capiente e mischio per bene tutti gli ingredienti preparati. La pirofila da forno essendo spesso bassa e lunga non è sempre adatta a mischiare perfettamente tutti gli ingredienti!

7 – Ora che tutti gli ingredienti sono pronti vi consiglio di buttare la pasta. Io questa volta ho usato le casarecce (queste qui), ma  voi potete usare la pasta corta che preferite; vanno bene, ad esempio, anche le mezze maniche, i rigatoni o i tortiglioni, insomma tutta quella pasta che “acchiappa” bene il condimento!
Scolate con qualche minuto di anticipo rispetto alla cottura, che sarà ultimata al forno!

8 – A questo punto, in una pirofila imburrata (per evitare che la pasta si attacchi ai bordi), unite a poco a poco la pasta al condimento.

9 – Mettete in forno (ventilato) a 180 gradi per 15 minuti o comunque fino a quando non vedrete una sottile crosticina sullo strato superiore.

 

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

La pasta al forno si mangia anche tiepidina ma io la preferisco fumante…

 

Pasta radicchio e speck
Versione più leggera e perfetta per intolleranti/allergici ai latticini

Avete letto il numero di calorie che la pasta al forno radicchio speck e mozzarella appassita vi regala e avete paura che tutti gli sforzi della settimana per mangiar sano (o semi sano) svaniscano, letteralmente in un sol boccone?

Niente paura, potete usare quasi tutti gli stessi ingredienti in una versione più leggera e soprattutto adatta qualora uno dei vostri ospiti fosse intollerante al lattosio o allergico ai latticini.
Come vedete l’elenco degli ingredienti è quasi lo stesso, ad esclusione di mozzarella appassita e besciamella. Si tratta infatti questa volta di una pasta scolata, quindi da preparare necessariamente poco prima del pranzo/cena.

Ingredienti per 4 persone

  • Un cespo di radicchio lungo trevigiano
  • 100 grammi di speck, a cubetti o a fette (come lo preferite)
  • 500 grammi di pasta corta a piacere (io uso spesso le pennette corte)
  • Sale a piacere (per il radicchio)
  • Olio 4 cucchiai

Procedimento

*** Stesso procedimento della precedente ricetta dal punto 1 al punto 3 ***

4 – In questa versione della ricetta consiglio di tagliare o comprare speck a cubetti (come quelli della pancetta in vaschetta per intenderci), o tagliare le fette a pezzettini con le forbici.

5 –  In una padellina antiaderente, versate lo speck. Rosolate a fiamma media finché non risulta croccante. Nel caso lo speck sia tagliato sottile, per evitare che si attacchi alla padella o, peggio, bruci, vi consiglio di spennellare la padella con un filo d’olio e tenere il fuoco basso.

6 – Buttate la pasta, anche qui vi consiglio sempre una pasta corta, ma avrete più scelta: io per esempio vado matta per le pennette corte! Ricordate di scolare la pasta, sempre al dente per non renderla scotta quando la andrete a ripassare.
Conservate un po’ di acqua di cottura in una tazza ( vi servirà nel momento in cui ripasserete la pasta con gli ingredienti).

7 – E’ finalmente arrivato il momento di mischiare speck e radicchio alla pasta! Prendete di nuovo la padella in cui avete cotto il radicchio e versate la pasta e lo speck. Ricordate di fare questa operazione sempre gradualmente, per un mescolamento ottimale degli ingredienti! Accendete il fuoco ma mantenete la fiamma bassa.
Trattandosi di pasta scolata, una volta in padella con gli atri ingredienti tenderà ad asciugarsi, ed è qui che entra in gioco l’acqua di cottura messa da parte. Anche in questo caso non versate l’acqua tutta insieme…Potrebbe non essere necessaria tutta!

Io ripasso la pasta finché non vedo che ha preso un bel colore, di solito non più di 3 minuti o rischio di farla seccare troppo…

Piatti a me…e buon appetito!

 

 

2 pensieri riguardo “L’ingrediente del mese…il radicchio! (Il nostro primo articolo a quattro mani!)”

  1. Ottime ricette ma non mangiando carne posso provare solamente il risotto. Ogni tanto il radicchio me lo preparo anche semplicemente al forno e lo uso come contorno, a me piace molto.
    🙂

    Mi piace

    1. Grazie,siamo felici che tu abbia apprezzato le ricette pur non mangiando carne 😊 Assolutamente come contorno il radicchio è fantastico,al forno ma anche in padella lo cucino spessissimo, anche per la velocità di pulizia e preparazione!ciao!

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.